E’ più forte un fiore o una quercia?

Questa volta ho davvero superato ogni record. Il mio ultimo articolo in questo blog risale alla piena estate e oggi siamo alla vigilia di Natale.

In realtà adoro scrivere, ma mi piace farlo in maniera dedita, ed in questi mesi sono stato molto impegnato su vari fronti.

Sempre più traders stanno conoscendo la realtà di Volusia Trading, nonostante la gioventù del progetto, traders che formo ed affianco costantemente e che stanno già toccando con mano i benefici di questa offerta formativa.

Qualche giorno fa una persona che mi ha contattato ed è interessata ad intraprendere un percorso formativo mi ha chiesto quale, secondo me, è il principale punto di forza dei miei contenuti formativi.

Potrebbe sembrare una domanda scontata, ma non lo è affatto tant’è che prima di rispondere sono rimasto interdetto per qualche secondo.

Avrei potuto rispondere, la qualità dei concetti, la loro esclusività, o la loro natura avanzata, e sicuramente avrei detto la verità. Ma andando più a fondo il vero punto di forza degno di nota è un altro.

TI METTONO IN CONDIZIONE DI SAPER LEGGERE IL MERCATO IN QUALUNQUE SITUAZIONE basandosi su INFORMAZIONI OGGETTIVE.

Con oggettive non intendo che si tratti di metodologie non discrezionali, anzi, l’operatività che spiego nel Master e nel Corso Footprint è quanto di più discrezionale ci possa essere.

Perchè? Naturalmente se sei a conoscenza delle giuste informazioni basate sui princìpi volumetrici ( quelli che fanno davvero muovere il mercato ) sei finalmente e definitivamente svincolato dalla gabbia delle “tecniche” e delle “strategie” come le si intendono in senso classico; perchè sarai tu a saper interpretare nel modo giusto ciò che vedi accadere nel mercato ed adeguare il tuo trading di conseguenza.

I mercati cambiano costantemente, e l’unico modo per avere una reale “sicurezza” nel trading è la propria capacità di “saperci dialogare”…barra dopo barra, tick dopo tick. Se necessario ( e spesso lo è ) essendo in grado di cambiare completamente idea nell’arco di poco tempo!

Pensiamo per un attimo ad un fiore. Di certo rispetto ad una quercia è più esile ma proprio per questo ha maggiore capacità di adattarsi al clima, può ondeggiare su se stesso in caso di forte vento, la quercia ha invece una soglia oltre la quale si spezzeranno i rami.

Per un trader diventare fiore è essenziale, nel trading e nella vita. D’altronde quale miglior connubio dell’elaborare SOGGETTIVAMENTE ( ma con la chiave di lettura giusta ) INFORMAZIONI OGGETTIVE?

Vero, non è facile, anzi direi proprio che è molto difficile. Ma non c’è eccellenza senza sfida!

A tal proposito ti comunico in anteprima una grande novità del 2020; Volusia Trading sarà infatti l’organizzatrice del

PRIMO WORKSHOP IN ITALIA DEDICATO AL FOOTPRINT CHART


L’evento di una giornata si terrà a Roma nel mese di Marzo 2020, la data esatta verrà resa pubblica a breve.

Si parlerà di Footprint, di alcuni dei sui princìpi fondamentali e di come poterli iniziare a sfruttare sin da subito nella propria operatività.

Chissà, si potrebbe anche parlare di alcune tipologie di “orme Istituzionali”, ma ho la sensazione che non interesserebbe a nessuno…

Per ora ti porgo i miei più sinceri auguri di Buone Feste, e che il nuovo anno ti porti evoluzioneprosperità, nel trading e nella vita.

Edoardo